Ciao mare

I consigli di mia sorella Alessandra su come conservare l’abbronzatura anche a ferie finite.

Sono ormai arrivata alla conclusione che, di ritorno dalla mia splendida vacanza in Sicilia, già al momento esatto in cui abbandono la mia poltrona d’aereo, oltre ai ricordi di una vacanza splendida, dei caldi pomeriggi in riva al mare, delle mangiate e delle granite, lascio anche l’abbronzatura.

Mi guardo allo specchio, ormai arrivata a casa, e la luce è diversa, la pelle cambia colore, tende ad ingrigirsi…l’abbronzatura è sbiadita.

E’ così anche per voi?

Sapete quale potrebbe essere il successivo step?

Se avete utilizzato metodi poco ortodossi per abbronzarvi in fretta, senza protezione ed esponendovi al sole negli orari più pericolosi, al ritorno dalle vacanze la vostra pelle diventerà più secca, opaca, andrà via a strati poco uniformi creando delle macchie antiestetiche su tutto il corpo. In poche parole, spellerete.

Come fare quindi per allungare l’effetto abbronzatura?

In nostro aiuto arriva come sempre la cosmesi.

Per le spellature dovrete fare uno scrub per eliminare tutte le cellule morte. Ma così facendo (come con la ceretta), con le cellule morte toglierete purtroppo anche uno strato di abbronzatura.

E’ importante, a questo punto, idratare molto la pelle con oli e creme nutrienti. In commercio c’è l’imbarazzo della scelta. Si possono scegliere tante profumazioni tra cui agrumi, cocco o monoï che ricordano ancora i profumi del mare.

Aiutatevi anche con illuminanti su viso e corpo nonché creme che racchiudano piccole pagliuzze di oro o glitter.

In viso si potrà ancora usare il trucco estivo, di cui abbiamo già parlato, abbinando colori accesi dai toni caldi, anche all’abbigliamento, che valorizzano il nostro incarnato.

Insomma giocare di astuzia potrà aiutarvi a tenere ancora vive le caldi giornate estive!

Buon rientro!   

Seguici e metti Mi Piace!

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *