Ricordi ed emozioni

Io amo la casa, non è una novità. Per me casa è rifugio, è odore di cose familiari, è sapersi orientare al buio, è trovare le cose senza necessità di vederle, è senso di appartenenza….

E, nel desiderio di acquistare quel servizio di piatti che mi fa impazzire o quell’altra tazzina che mi ricorda tanto quella della nonna, a volte, aprendo qualche cassettone o la credenza mi ritrovo in mano oggetti che ogni volta mi coinvolgono.

Come questo bicchiere……

E’ un tumbler e pesa 487 gr…non poco devo dire e forse anche per questo ha preso posto sulla mia tavola rare volte. Non conosco l’epoca a cui risale ma credo fosse un regalo di nozze del matrimonio di mia suocera che sposò nel 1948…..

A mio avviso è di una bellezza commovente, l’eleganza dei fregi, il fondo spesso, la svasatura in alto lo rendono affascinante. Ma soprattutto l’emozione che offre un oggetto antico, tanto più se proveniente da mani affettuose che oggi mancano, è impareggiabile.

Prometto che creerò le occasioni per valorizzarvi di più perché ve lo meritate……

Seguici e metti Mi Piace!

Potrebbe interessarti anche

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *