L’ombra delle pareti

Lo dichiaro subito, ho trovato il libro, scritto da Mario D’Agostino, molto interessante e coinvolgente. La storia ti prende in un crescendo rossiniano, la lettura risulta scorrevole e i personaggi ben caratterizzati. 342 pagine nelle quali si dipana la storia di Giulio, un giovane medico patologo forense, metodico e abitudinario. Per lui le abitudini semplificano la vita, sono rassicuranti. Svolge il suo lavoro con passione passando molto tempo al telefono e questo è motivo di attrito con la moglie che vorrebbe una sua maggiore presenza. Giulio sente di appartenere alla categoria dei bravi ragazzi e per questo motivo cerca di accontentarla come può.

La storia prende una piega diversa in occasione dell’ultimo caso in cui viene coinvolto…la morte di due donne nell’incendio della loro casa.

La tentazione e il conseguente sconvolgimento della sua vita si chiama Sofia e, per quanto lui si ripeta come “un ritornello che tornava e tornava nella mia testa”

Lascia perdere questa storia” ,

verrà completamente fagocitato da questo amore assoluto. Ma…

anche l’anima più fulgida, la più splendente deve avere le sue invisibili pareti a contenerla; e queste, naturalmente, potranno proiettare le loro ombre, quasi a sfidare la luce”.

A questo punto, da un ritmo, dapprima lineare e quasi rasserenante, si passa via via ad un percorso che si fa sempre più intrecciato ed incalzante in cui, inevitabilmente, senti la necessità di arrivare fino in fondo per capire e per sapere. Le ultime pagine ti colpiscono come un pugno nello stomaco.

Mai fidarsi fino in fondo dei Bravi Ragazzi…..    

Seguici e metti Mi Piace!

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *